Modulo ricerca programma gite



Ricerca programma annuale

Seleziona nella casella ID l'anno di ricerca, il numero scelto va scritto nella casella bianca a sinistra, poi cliccare su cerca.


impostare all'interno di


Ricerca volantino gita del mese

Seleziona nella casella ID il tipo di ricerca: anno, mese, città, provincia, il nome scelto va scritto in maiuscolo nella casella bianca a sinistra, poi cliccare su cerca.


Impostare all'interno di

Modulo ricerca album fotografico



Ricerca album fotografico

Seleziona nella casella ID il tipo di ricerca: anno, mese, città, provincia, il nome scelto va scritto in maiuscolo nella casella bianca a sinistra, poi cliccare su cerca.


Impostare all'interno di

 

Venerdì 22 giugno 2018
alle ore 20:45


Presso la Sala Conferenze della banca BCC Via Lazzaretto - Oggiono


incontro culturale

IL SANTUARIO DELLA BRIANZA

Storia ed arte del Santuari della Madonna di Bevera

realtore prof. Natale Perego



-----------------------------------------------------------------------------

Domenica 17 Giugno 2018


MANTOVA

Navigazione sui laghi, visita all'Abbazia di Polirone a San Benedetto Po


La navigazione sui tre laghi che abbracciano Mantova, rispettivamente Superiore, di Mezzo ed Inferiore, rappresenta un tuffo nella storia e nella natura. L’attuale assetto idraulico, infatti, risale al lontano 1190, un’opera geniale di Alberto Pitentino, che regola ancor’oggi il corso del fiume Mincio attorno alla città. Le rive coperte di verde, inoltre, sono state da tempo trasformate in un parco perturbano ricco di flora e di fauna. Dalla motonave è possibile ammirare l’inconfondibile profilo monumentale della città, le aree verdi lungo le rive, spettacolari soprattutto a inizio estate, e le chiuse che regolano la navigazione

Il Monastero di Polirone fu fondato nel 1007 da Tedaldo di Canossa, nonno della celebre contessa Matilde, sull'isola che si trovava tra il Po e il fiume Lirone. Il monastero ebbe un ruolo fondamentale nella storia del monachesimo per l'impegno religioso, politico e culturale. I turisti, nel loro percorso di visita possono ammirare la bellezza dei tre chiostri, quello dei Secolari, quello di San Simeone e quello di San Benedetto.
La chiesa abbaziale è stata riedificata tra il 1540 e il 1545 da Giulio Romano senza demolire le vecchie strutture romaniche e gotiche. Egli adottò soluzioni originali per far convivere diversi stili architettonici creando un interno raffinato ed omogeneo. Le statue di santi che arredano le navate e ornano gli ingressi delle cappelle laterali sono opera di Antonio Begarelli, artista modenese che il Vasari definisce "il Michelangelo della terracotta", mentre il coro e la meravigliosa sacrestia sono arredati dagli armadi intagliati eseguiti da Giovanni Maria Piantavigna tra il 1561 e il 1563. All'interno della Basilica si trova anche il sarcofago in alabastro dove fu seppellita Matilde di Canossa e l'Oratorio di Santa Maria, databile tra la fine del XI secolo e la metà del XII secolo.




vedi la locandina completa

 



Per la lettura del programma annuale 2018 Vedi locandina

 


Filmato Battistero

Filmato interno del Battistero in alta risoluzione, concesso dal Sig. Gianni Frigerio

Abside Battistero