Frazione Ghisolfa

Frazione Ghisolfa

Situata in un luogo di sicuro insediamento medievale, la cascina domina da un poggio a sud est della fascia collinare morenica che delimita la riva orientale del lago di Annone (bacino di Oggiono).

Faceva parte del complesso di cascine e terreni del Trescano, citato nel capitolo delle proprietà donate dal Barbarossa all’Abbazia di san Pietro al Monte di Civate.

Si segnala nella radura antistante, alla fine dell’800, la localizzazione di un masso avello forse di età tardo-romana o alto medioevale, asportato e interrato in comune di Galbiate, ai piedi della cappelletta di san Carlo sulla strada Galbiate - Oggiono.

Sotto il portico dell’edificio, negli anni 1948-49, il giovane pittore Ennio Morlotti ha operato lo strappo di una composizione votiva che raffigura la Vergine col Bambino tra due Santi (attribuita a Marco d’Oggiono). Affresco ora collocato nella chiesa della Vittoria (lato destro del presbiterio) a Lecco.


Filmato Battistero

Filmato interno del Battistero in alta risoluzione, concesso dal Sig. Gianni Frigerio

Abside Battistero