Storia dell'Associazione

 

 

Si è costituita nel 1995 con l'intento di salvaguardare il patrimonio culturale, archeologico, artistico e, ove possibile, di restaurare monumenti presenti nel territorio, significativi per la nostra storia. La priorità assoluta è stata data al restauro del battistero di san Giovanni (iniziato il 17 ottobre 1997 e terminato nel giugno del 1999) per l'urgePaizza della chiesante necessità di intervenire onde evitare ulteriori danni in particolare ai dipinti del '500.

 

Ricordiamo le più importanti iniziative:

Anno 1995 - L’Associazione si impegna nella catalogazione e nello studio dei siti di particolare interesse storico ed artistico del paese, compresi gli antichi monumenti funerari del locale cimitero. L’Amministrazione Comunale concede l’affidamento di una decina di tombe, da considerarsi “patrimonio culturale degli Oggionesi”, per restituire alle lapidi il dovuto decoro.

Anno 1996 - Inizia la collaborazione con l’archeologo Paolo Corti che tiene un ciclo di lezioni alle scuole elementari e medie di Oggiono

15 giugno 1996 - Viene spostato il coperchio del masso avello (forse di età tardo romana o alto medioevale) dal cortile della scuola elementare A. Diaz al parco di Villa Sironi.

Marzo 1997 - Si pubblica un manuale che serva da guida alla visita delle chiese di Oggiono. Vi sono raccolte notizie riguardanti la storia, l’arte, i lavori di restauro dei monumenti presi in esame con l’intento soprattutto di riunire in un unico libro le testimonianze della tradizione religiosa ed artistica del paese.

17 ottobre 1997 - Iniziano i lavori di restauro degli affreschi del battistero. Durante questo periodo, per raccogliere i fondi si realizzano calendari (anni 1998,1999,2000) che riproducono gli affreschi del battistero, vecchie foto di vie e piazze di Oggiono, “Mestieri” nella Brianza di un tempo.

Anno 2002 - Si collabora con la parrocchia alla stesura del progetto e alla realizzazione della nuova copertura della chiesa di san Lorenzo.

Anno 2003 - Viene pubblicato il volume “Il Battistero di san Giovanni Battista in Oggiono” (a cura di R. Spreafico) che raccoglie gli studi e gli interventi eseguiti dal 1932 al 2000.

Ottobre 2005 - In occasione del X anniversario di fondazione dell’Associazione, viene pubblicata la IIa edizione dei “Monumenti di Oggiono” che aggiorna e integra la precedente con immagini di luoghi di pubblico interesse che arricchiscono la conoscenza del nostro passato e lo fanno rivivere.

Anno 2006 - È terminato il restauro della cappelletta che si trova all’inizio dellLibro Battisteroa scalinata di Piazza Alta, in collaborazione con l’Associazione “L’angolo del collezionista”, il C.A.I. (Sezione di Oggiono) e i cittadini oggionesi.

Maggio 2007 - Apertura del sito internet www.arcao.it

Giugno 2008 - Si collabora alla manifestazione “Su antiche tracce” illustrando negli angoli più significativi di Oggiono la sua storia e i suoi monumenti.

Marzo 2010 - In Piazza Alta viene posizionato un pannello indicatore con foto panoramica.

Anno 2012 - La terza edizione del volumetto “Monumenti di Oggiono” si completa con la guida alla conoscenza delle chiese di san Giorgio (Imberido) e di santa Marzia (Molinatto). Altro aspetto dell’attività del gruppo è quello di organizzare visite guidate a luoghi di particolare interesse e a manifestazioni culturali e di promuovere conferenze pubbliche che abbiano per oggetto l’archeologia o altri temi relativi agli scopi dell’Associazione. I soci sono impegnati a turno nell’apertura mensile (1a domenica) del battistero, che vede un continuo afflusso di visitatori singoli e di gruppi.

 


 


Filmato Battistero

Filmato interno del Battistero in alta risoluzione, concesso dal Sig. Gianni Frigerio

Abside Battistero